WOW Wonderful Work

Settore di attività: Enti non profit e non governativi
Categorie preferite: Architettura, Area legale, Chimica, Comunicazione, Economia, Fisica, Informatica, Ingegneria, Matematica, Medico sanitaria, Scientifica tecnologica, Umanistica
Titolo di studio preferito: Diploma, Dottorato, Laurea magistrale (triennale), Laurea specialistica, Laurea vecchio ordinamento, Laureando/a magistrale (triennale), Laureando/a specialistica o vecchio ordinamento, Master, Specializzazione post-laurea

Il progetto WOW Wonderful Work, di cui AGPD Onlus è capofila, mette l’imprenditore al centro di un sistema finalizzato a incrementare l’integrazione sociale e lavorativa delle persone con sindrome di Down. Mira alla costruzione di percorsi di vita che sappiano valorizzare le capacità e le competenze di ciascuno sovvertendo l’approccio assistenzialista al mondo del lavoro.

Con il progetto WOW si esce dalla sola logica dell’impresa che si spende per il sociale, si rompe il paradigma e si entra nell’ottica del sociale che crea valore per l’impresa.

Obiettivi del progetto:

  • Condurre un’analisi sistematica del potenziale delle persone con sindrome di Down tra i 18 e i 28 anni
  • Incrementare l’integrazione sociale e lavorativa delle persone con sindrome di Down
  • Costruire percorsi di vita che valorizzino capacità e sviluppino competenze in relazione ai talenti di ciascuno.
  • Creare valore per le aziende che decidono di assumere una persona con sindrome di Down
  • Misurare l’apporto della persona in un contesto lavorativo
  • Individuare nuove figure professionali adatte a persone con sindrome di Down
  • Fare cultura tra i selezionatori del personale affinché conoscano le potenzialità delle persone con sindrome di Down

Fasi per realizzare i nostri obiettivi

Fase 1 – Conosciamoci e contiamoci.

  • Quante persone con sindrome di Down stanno cercando lavoro?
  • Quanti hanno le carte in regola per poter lavorare?
  • Che lavoro vorrebbero fare?
  • Che lavoro potrebbero fare?
  • Quali sono le loro competenze, i talenti, le ambizioni, i sogni?
  • Cercheremo risposte ai nostri quesiti, partendo per il momento da un’area definita: il territorio di Milano e della Provincia di Monza e Brianza.

Vogliamo conoscere e fotografare in maniera macroscopica la presenza sul territorio delle persone con sindrome di Down attraverso:

  • incontri che diffondano il nostro progetto
  • l’iscrizione al portale delle persone con sindrome di Down, dei selezionatori di personale, delle aziende e delle associazioni
  • l’incontro con una squadra di selezionatori del personale con professionalità ed esperienza consolidate.

Fase 2 – Progettiamo con le aziende

Dopo avere fotografato lo stato del territorio, apriremo un dialogo con aziende partner, istituzioni e enti accreditati, al fine di avviare percorsi formativi mirati all’inserimento lavorativo e esperienze lavorative dedicate.

Vogliamo Intercettare l’offerta formativa, sia pubblica che privata, capace di sviluppare i talenti di ciascuno e creare percorsi formativi ad hoc. L’interazione con esperti di formazione e selezione del personale ci permetterà di individuare figure professionali nuove che possano mettere in evidenze il valore delle persone con sindrome di Down.

Fase 3 – Misuriamoci

  • E dopo un’esperienza in azienda…
  • Come si è modificato l’ambiente lavorativo?
  • Sono migliorate le performance del management?
  • Quale è stato il valore sia per il cliente interno che per il cliente esterno dal momento in cui è stata inserita una persona con sindrome di Down?
  • Con una società di consulenza partner misureremo le performance in azienda delle persone con sindrome di Down.