TRE STARTUP VERSO IL MONDO DELLA DISABILITÀ

La Fondazione Famiglia Palmieri, in collaborazione con Piquadro, Coop Alleanza 3.0 e con il patrocinio dell’Università di Bologna, ha promosso la seconda edizione del concorso Less. In quest’ultima edizione sono state premiate tre startup: Local to you, Egg e Marakanda. Il loro scopo è l’inserimento nel mondo del lavoro di persone disabili.

Local To You è la piattaforma che promuove l’agricoltura biologica e locale, con particolare attenzione all’etica con la quale vengono coltivati i prodotti. Il progetto riunisce alcune tra le migliori aziende agricole e cooperative sociali bolognesi per offrire i migliori prodotti disponibili sul mercato e, allo stesso tempo, per contribuire allo sviluppo economico del territorio locale. I valori su cui si fonda questa startup sono principalmente due: il rispetto per la terra, per i clienti, per i dipendenti e i fornitori e la collaborazione con cooperative sociali che aiutano persone svantaggiate a reinserirsi nella società e trovare la propria autonomia.

Egg è un progetto di smartphone dedicato ai non udenti che si basa su un software capace di riconoscere tutti i suoni e notificarli in tempo reale all’utente attraverso smartphone, smartwatch o pc. In questo modo le persone non udenti, che dentro casa vivono in uno stato di costante apprensione e incoscienza perché non possono sentire cosa succede intorno a loro, possono avere il controllo di ciò che succede in casa loro. L’impiego di persone affette da disabilità uditiva è evidentemente indispensabile per lo sviluppo del progetto in tutte le sue fasi.

Marakanda è un’attività che si rivolge ad adulti con disabilità psicofisica di grado medio-lieve a partire dai 18 anni di età ed è caratterizzata da un taglio artistico di alto livello che qualifica trasversalmente tutti i laboratori presenti: falegnameria, cera e ceramica. Il valore su cui il progetto si fonda è la convinzione che l’arte sia quella particolare forma di espressione che permette di trasformare le differenze fra le persone rendole modalità di comunicazione universali.

«Less is more è un progetto al quale tengo particolarmente perché rappresenta un contributo non meramente assistenziale all’integrazione sociale delle persone con disabilità» dichiara Marco Palmieri, presidente della Fondazione Famiglia Palmieri. «Con questa iniziativa ci proponiamo di sostenere nuovi progetti di business che aiutino a vincere la sfida dell’inserimento e dell’autonomia a chi si trova a vivere in un difetto di integrazione. Il nostro ruolo sarà quello di supportare le startup vincitrici con un contributo economico, con un percorso di formazione in Silicon Valley e con le nostre capacità imprenditoriali affinché i progetti di business possano vedere la luce, crescere in un contesto economico competitivo ed essere fonti di reddito per le persone disabili che vi troveranno lavoro».

Related Posts

Farfalla Project

Leave a Reply